biografia / breve bio

Nel lavoro di Laura Viale natura e artificio, realtà e finzione, sono il campo per la ricerca di soglie percettive sospese tra esperienza sensibile e astrazione.
Prevalentemente "en plein air", attraverso la natura esplora spazi di possibile intersezione tra mondo esterno e quello interiore – in contesti urbanizzati così come in luoghi selvaggi.
Lavora con diversi mezzi espressivi tra cui fotografia, disegno, installazione, video e tecniche digitali.

Laura Viale è nata Torino nel 1967. Vive a Bruxelles, Belgio.

Le sue opere sono state esposte in mostre personali e "duo" presso l'Istituto Italiano di Cultura, Bruxelles; il PAV, Centro d'Arte Contemporanea, Torino; la Fondazione Bottari Lattes, Monforte d'Alba (Cuneo); Present Future, Artissima, Torino; Carbone.to, Torino; Gian Carla Zanutti Arte Contemporanea, Milano; Murat122 Arte Contemporanea, Bari; Andrew Mummery Gallery, Londra, UK.

Tra le sue mostre collettive: Grand Hotel, Surplace, Varese (2017). Lumièrematière, Laura Viale & Stijn Cole en dialogue avec étudiants du master et diplômés de l'ArBA-EsA, Académie royale des Beaux-Arts, Bruxelles (2016). LandScapes, Dialoghi intorno alla terra, Villa Giulia, Verbania (2015). Un---fold, Associazione Barriera, Torino; A Room, Helsinki, Finlandia; Museo Soares dos Reis - Frame Research, Porto, Portogallo; Kessler Contemporary e Lametro, Valencia, Spagna; Asme Galerie, Berlino, Germania (2013-2014). 14 Festival Internazionale Cinemabiente, Museo Nazionale del Cinema, Torino (2011). Bioteche, Museo di Scienze Naturali, Torino e Museo d'Arte Contemporane Villa Croce, Genova (2010-2011). Flower Power, CRAA, Verbania; Greenhouse (Autumn), PAV, Torino (2009). Poi piovve dentro a l'alta fantasia, Museo Marino Marini, Firenze (2007). XIV Quadriennale di Roma – Anteprima Torino, Promotrice delle Belle Arti, Torino (2004). Nuovo Spazio Italiano, Galleria Civica d'Arte Contemporanea e MART, Trento (2002).

È stata artista residente alla Djerassi Foundation, Woodside, California, all'Atlantic Center for the Arts, New Smyrna, Florida e alla Fondation La Napoule, Cannes, Francia.
Un suo grande lavoro fa da abside alla cappella multiconfessionale dell'Aeroporto Malpensa 2000 progettata da Ettore Sottsass. Le sue opere si trovano in varie collezioni istituzionali e private, italiane e europee.

Precedentemente Laura ha studiato illustrazione all'Istituto Europeo di Design di Milano e lavorato con numerose case editrici italiane. Nel 1995 le è stato attribuito il premio Compasso d'Oro per i Libri Millelire di Stampa Alternativa.